3V5A0339 (1)

ARCIMMAGINE

ARCIMMAGINE dal 1993 richiama in piazza del comune di Creazzo parecchi visitatori.

Arcimagine è la più importante mostra di pittura e scultura.

Chiunque può partecipare con le proprie opere, dallo sconosciuto all’artista affermato!

ARCIMMAGINE

QUANDO NASCE: Il gruppo di lavoro di Arcimmagine nasce nel 1993 con coordinatore Alberto Ricci, ora affiancato da Giuseppe Meneguzzo, Paola Bergamin e Monica Pellattiero.

COSA SI PROPONE: Gli obiettivi di questo gruppo è di promuovere l’arte per chi vive a Creazzo, di sollecitare chi o per professione o per dilettantismo ha la passione della pittura, fotografia e scultura, per condividere quella vitalità artistica, sia in veste di autore che di fruitore.
Senza pretese di confronti, ma unicamente per il piacere di incontrarsi rivelando la propria personale attitudine. Obiettivo di questo nostro appuntamento annuale con l’arte, è costruire lentamente un comunicazione, un dialogo, che diventi, piano piano, legame affettivo con le nostre emozioni. Educarci all’Arte, attraverso uno sguardo semplice, spogliato della quotidianità; provare a guardare con occhi nuovi: lasciarci “toccare” dalle immagini e scoprire come esse sappiano parlare per noi, con la nostra stessa lingua, con il nostro stesso “sentire”. L’arte è un prodotto umano, una cosa, fatta solo per essere guardata ed interrogata; essa vive solo di questo: dei nostri respiri, della luce del nostro sguardo, del dono prezioso del nostro tempo.

IL NOME: Il nome ARCIMMAGINE vuole rappresentare due diversi significati “IMMAGINE”: la pittura, con la quale l’interiorità viene espressa in un insieme di materialità ed essenza; la fotografia arte di chi sta dietro l’obiettivo e sa cogliere momenti e particolari della realtà per fissarli e porli in uno spazio fuori dal tempo.

LA STORIA:
– L’esordio nel 1993 è con una mostra collettiva di fotografia dal titolo “MOMENTI” del circolo C.F.P. Circolo Fotografico Povolaro presso la ex sede municipale di Creazzo.
– Segue poi nel 1994 con la mostra collettiva dal titolo ” TRA MEMORIA E IDENTITA’ ” presso la Biblioteca Civica di Creazzo con il sottotitolo “Creazzo 1990/1993 immagini a confronto”. Con questa mostra abbiamo viaggiato verso luoghi dimenticati, verso momenti che molti di noi hanno vissuto, attimi di vita consumati dal tempo che le immagini di questa mostra hanno portato alla luce.- “IMMAGINI 1995” con questa mostra il percorso si alterna, tra pittura e fotografia, il nostro occhio accoglie la visione di “immagini”, e l’opportunità è data a tutti di interpretare un’emozione, un segno, una fantasia. A questa esposizione partecipano 19 artisti.
– Con la 3° edizione “IMMAGINI 1997” l’invito viene allargato anche agli alunni della Scuola Media proponendo loro un concorso di pittura e fotografia a tema, con l’adesione di 63 alunni e 25 artisti.
– Con la 5° edizione “IMMAGINI 1999” oltre alla presenza di opere scultoree, si uniscono anche i ragazzi dell’Asilo Nido A. Moro e della Scuola Materna S. Marco, questo ci permetterà di far conoscere i risultati di una passione artistica crescente nel percorso di maturazione, proprio nel paese che racchiude l’ambito famigliare.
– Con la 7° edizione “IMMAGINI 2001 ARTISTI IN PIAZZA” al nome originale si aggiunge “artisti in Piazza” per giustificare il crescente numero degli artisti 35 partecipanti, comincia a essere un appuntamento atteso vengono così invitati anche alcuni artisti extra creatini, per tentare di dare innovazione alla manifestazione.
– Con la 9° edizione “IMMAGINI 2003 ARTISTI IN PIAZZA” vengono coinvolti anche i bambini Scuola Materna della parrocchia di S. Ulderico le elementari S. Giovanni Bosco e G. Ghirotti. Il numero degli artisti cresce a 42 partecipanti.
– Con la 14° edizione “IMMAGINI 2003 ARTISTI IN PIAZZA” ha avuto la presenza di 51 artisti